Latest Posts

Categories

Tags

Nima: apre l’Open Sushi a Milano

11 Gennaio, 2019 noramor 2 min read No Comments

Nima: apre l’Open Sushi a Milano

11 Gennaio, 2019 noramor 2 min read No Comments

Dal 7 gennaio Nima Sushi, uramakeria in zona Repubblica aperta lo scorso luglio, propone il menù All You Can Eat come nei suoi altri tre locali.

Nima nasce da un’idea della modella Nina Moric e del suo (ex? Ormai chi lo sa più) compagno Luigi Favoloso. L’obiettivo è quello di abbinare alla cucina asiatica la tradizione culinaria italiana. Il risultato? Gusti innovativi e audaci che uniscono in maniera vincente l’Italia e il Giappone.
Ecco qui il resoconto della nostra immancabile visita per documentare tutte le novità!

Al nostro arrivo abbiamo trovato una lunga coda nonostante il servizio fosse appena iniziato: per essere certi di avere un tavolo consigliamo la prenotazione tramite il sito.

Soba al té verde e Shrimp Tuna, Cheese Tuna e Crab Gratin

Il menù alla carta è sempre disponibile (comprende tataki, tartare e sashimi oltre ai famosi roll) ed è disponibile anche il take away. Noi peró eravamo interessate alla nuova opzione Open Sushi, che poi altro non è che un modo più IN per dire All You Can Eat (o come dicono loro per sensibilizzare contro lo spreco, Eat All You Can Take).

La formula prevede un menù da 15 euro per il pranzo e da 26 per la cena. Ovviamente la proposta serale ha più scelta di roll (con più di 40 specialità) e di altri piatti della tradizione come bao e nigiri.

Nonostante la scelta dell’Open Sushi, la qualità non è venuta certo a mancare: Nima Sushi è  uno dei pochi ristoranti di pesce certificato Friends of the Sea, l’unico logo che comunica ai consumatori che l’origine del prodotto è verificata e sostenibile per l’ambiente.

Per iniziare abbiamo ordinato i Soba al Tè Verde, degli “spaghetti” dal sapore delicato, ed un Ebiten Sbagliato in versione Temaki, un cono di alga farcito con gambero in tempura e patata julienne fritta.


I primi assaggi ci hanno convinte e non ci siamo potute trattenere dall’ordinare altre porzioni. Tra tutti quelli provati, mi sono innamorata follemente dello Shrimp Tuna condito con salsa di guacamole, tartare di tonno marinata al lime e puré di fagioli neri.  Un gusto mediterraneo diverso dalla solita cucina giapponese.

BLACK & WHITE: granchio gratinato e purea di fagioli neri



Da abbinare ai piatti si può scegliere tra diversi tipi di vino, birra e caipirinha alla frutta. Inoltre, per soddisfare ogni esigenza è presente una selezione di portate gluten free, vegetariane e vegane.

Alla fine con il menù e l’acqua il conto è stato di 18 euro a testa, perfettamente adeguato alla qualità e la quantità dei piatti. Non ci resta che tornare a provare anche il menù alla sera!

noramor

All posts

No Comments

Leave a Reply

Follow

Articoli recenti

Archivi

Categorie

×